//
stai leggendo...
Politica, Sergio

Democrazia stuprata, oltraggiata, violentata e derisa

Ieri sera si è consumato lo scempio di una classe politica, che si è manifestata – finalmente – per com’è in realtà: corrotta, maleducata, indegna, sleale, falsa, senza un briciolo di umanità.

Mercoledì 29 Gennaio alla Camera il governo tenta di far passare il Decreto IMU, ma il M5S non vuole. Perché? Come mai? I grillini non vogliono ridurre le tasse agli italiani?

Basta leggerlo questo decreto per capire cosa non vada: oltre alla riduzione dell’IMU, c’è un finanziamento di oltre 7 miliardi e mezzo a favore delle banche private. 7 MILIARDI E MEZZO (il tutto mentre la FIAT scappa dall’Italia coi nostri soldi)!

I deputati del Movimento 5 Stelle hanno fatto, egregiamente, la loro solita opposizione costruttiva, proponendo di differenziare la questione dell’IMU dal finanziamento-vergogna. Nessuna risposta, ovviamente.

Nella mente perversa degli uomini del governo il disegno era completo: “Chiamiamolo decreto IMU, facciamo capire al popoluccio che riguarda solo questa tassa ed omettiamo la mal gestione di soldi pubblici, destinate al beneficio dei soci di Bankitalia, ovvero banche private. In questo modo nessuno saprà mai del finanziamento e se il M5S rompe, li facciamo passare dalla stampa come quelli che non vogliono ridurre le tasse ai cittadini!”.

L’informazione, ovviamente, è di parte e – come tempo fa non informò della proposta del taglio dell’IMU aumentando le tasse sul gioco d’azzardo – non dirà che questo decreto è un cavallo di Troia che nasconde una porcata sleale e indegna.

Il governo, d’altro canto, è tranquillo, perché controllando l’informazione, può occultare serenamente tutte le azioni scomode e indegne ai cittadini.

In tutto questo il M5S riesce a fare (c)ostruzionismo, cercando di guadagnare tempo e far decadere il decreto-vergogna, ma – proprio quando mancavano poche ore – la Boldrini compie un’azione senza precedenti nella democrazia italiana: mette il bavaglio all’opposizione, non permette più interventi, proposte, ma passa direttamente al voto e minaccia di applicare questo metodo su tutti i prossimi decreti, la Boldrini adotta la “tagliola”.

In aula scoppia il caos, i deputati del M5S cominciano a urlare e fischiare, scendendo dai banchi del parlamento con le mani alzate (sempre pacifici e ghandiani) e vanno ad occupare simbolicamente gli scranni del governo, esponendo striscioni e imbavagliandosi.

I tumulti proseguono fino a quando una deputata del M5S, Loredana Lupo, viene picchiata in volto da un questore, Stefano Dambruoso, che non chiede neanche scusa, ma trova il coraggio per vantarsi.

Epilogo incredibile.

La Boldrini, nota femminista, avrà il coraggio di prendere qualche provvedimento? Oppure è capace solo di punire chi sale sul tetto a difendere la costituzione?

Lupi

Ecco, comunque, il quadro completo di ciò che rappresenta e comporta questa classe politica:

FALSITÀ – Un decreto chiamato in un modo per distrarre l’attenzione dal vero progetto, in modo da non far capire nulla al cittadino, che ignaro continua ad idolatrare questa classe politica doppiogiochista e incapace, che non fa il bene degli italiani, ma li danneggia.

DITTATURA – Non prendiamoci in giro, è tutto già deciso e se qualcuno si intromette viene imbavagliato e picchiato – trovate le differenze col fascismo –  non permettendo il regolare svolgimento del ruolo della democrazia. In Italia decidono le lobby italiane, le lobby europee della finanza e della banca, quello di oggi è solo un tassello di un disegno molto più grande.

INFORMAZIONE DANNOSA – I telegiornali, fanno passare ciò che dice il governo. Non informano i cittadini sulle porcate che vogliono far passare, non informano i cittadini sulla mancanza di democrazia, non mostrano la violenza aggressiva e fisica rivolta ai deputati grillini.

(Ebbene sì, i telegiornali stanno facendo passare quasi inosservata questa azione; immaginatevi a parti invertite, ci sarebbero state settimane e settimane di dibattiti).

di Sergio Boh Giuliana

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Truth (yelled)

Follow truth on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Seguici su Twitter

Visualizzazioni

  • 29.799 hits
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: